Cerca
mercoledì 25 aprile 2018 ..:: La Via Francigena Compostellana ::.. Registrazione  Login
   Riduci

Palazzo Gotico

  
   Riduci

 

VIA FRANCIGENA COMPOSTELLANA


Percorrendo la Via Francigena a piedi ho potuto riflettere sull'importanza della mia città d'adozione, Piacenza, nell'ambito delle vie di comunicazione. Al tempo dei Romani ben due importantissime strade consolari la intersecavano: da Sud-Est (Rimini) a Nord-Ovest (Piacenza) la Via Emilia, da Sud-Ovest (Genova) a Est-Nord-Est (Aquileia) la Via Postumia, oltre beninteso il fiume Po che scorre da Ovest a Est nella pianura padana e sulle cui rive Piacenza è stata edificata nell'anno 218 a.C. Praticamente Piacenza era il nodo principale dell'Italia settentrionale (importanza che le è rimasta in grande misura anche ai nostri giorni).

Nel Medioevo era una tappa importante dei pellegrinaggi che si recavano a Roma provenienti d'oltralpe, dalla Francia; da qui l'appellativo di Via Francesca o Francigena. Le Alpi venivano valicate al passo del Monginevro, al Moncenisio e al Gran San Bernardo. Una alternativa possibile era anche la Via della Costa che seguiva il tracciato della Via Aurelia da Arles a Sarzana passando per Menton/ Ventimiglia.

Roma è al centro dei tre pellegrinaggi maggiori; gli altri due sono Santiago, a ovest, e Gerusalemme, a est.La Via Francigena veniva quindi utilizzata anche per recarsi a Santiago o come ritorno ai paesi di provenienza. Uno di questi ritorni, documentato da una relazione scritta dell'Arcivescovo di Canterbury, che nell'anno 990 arrivò a Roma, ha ufficializzato il tracciato della Via Francigena, avendo però ben presente che la via Francigena era ed è un fascio di vie, spesso parallele, scelte in funzione di convenienze (ospitalità, percorribilità, accresciuta notorietà di un posto, ecc.) o per evitare posti infestati da guerre, pestilenze. E' noto a tutti il detto popolare: “tutte le vie portano a Roma”. Romea viene infatti definita la Via Francigena diretta a Roma, mentre quella diretta a Santiago viene definita Compostellana.

In questa sezione del mio sito, parlo della Via Francigena Compostellana, cioè della via che mi permetterà, a Dio piacendo, di congiungere Piacenza (dove ho iniziato la mia Via Francigena, conclusa a Roma nel 2009) a Saint Jean Pied de Port (dove ho iniziato il mio Cammino Francese di Santiago, concluso felicemente nel 2008), realizzando un unico tracciato a piedi da Roma a Santiago. Per arrivare a Arles, due sono le possibilità:                                 -Risalire la Via Francigena in direzione Vercelli - Torino - Susa - Passo del Monginevro, seguendo poi il tracciato della antica Via Domitia (GR653d) che costeggia la Valle della Durance;                      -Seguire la Via della Costa lungo il tracciato della antica Via Aurelia, con partenza da Sarzana, importante tappa della Via Francigena, in direzione Genova - Ventimiglia/Menton, continuando poi sul sentiero GR653A in direzione St. Raphael/Frejus - St.Maximin/Ste Baume - Aix en Provence - Fontvieille, dove avviene la confluenza sul tracciato del sentiero GR653D, circa 10 chilometri prima dell'arrivo comune a Arles.

Buon Cammino a chi troverà nelle mie indicazioni uno stimolo per realizzarle!


  
Copyright (c) 2000-2006   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2018 by DotNetNuke Corporation